Schloss Tratzberg – I castelli del Tirolo austriaco

SCHLOSS TRATZBERG

Il Castello di Tratzberg, Schloss Tratzberg , è un vero e proprio tuffo nel passato, in quel Medioevo fatto di dame, cavalieri, feste e banchetti. E’ una visita appassionante e avvincente per tutta la famiglia.

Schloss Tratzberg si trova in prossimità della cittadina di Jenbach, a metà strada fra Innsbruch e Kufstein.  Siamo nel cuore de Tirolo austriaco più autentico, tanto per rendere l’idea.

Percorrendo la Valle del fiume Inn lo si vede arroccato sul pendio della collina, bianchissimo e quasi surreale.  In realtà è piuttosto piccolo, non un castello gigantesco come ci si immaginerebbe. Questo non compromette affatto il suo aspetto fiabesco: un vero gioiello!

 

Schloss Tratzberg - armeria

 

Schloss Tratzberg fu costruito attorno al 1500 e successivamente ampliato e arredato in stile rinascimentale.  Per lungo tempo è stato residenza di caccia per l’imperatore Massimiliano e per la famiglia Fugger.

Dal parcheggio auto abbiamo preso il trenino che in pochissimi minuti ci ha accompagnato fino al portone del castello. Nella parte sinistra ci sono gli uffici ai quali rivolgersi per acquistare il biglietto e ritirare l’audioguida.

Schloss Tratzberg

 

L’entrata è possibile SOLO con visita guidata poiché la dimora è privata perciò l’accesso alle varie stanze è regolato e controllato. Per lo stesso motivo, purtroppo, non è possibile fotografare gli interni.

 

Dal portone principale si accede a una ‘sala d’attesa’ con adiacente shop. La lucina verde audio-guida si accende quando il turno è arrivato e via!

 

CHE LA VISITA ABBIA INIZIO !

Una ragazza è incaricata di scortare i piccoli gruppi attraverso le aree più belle e affascinanti dell’edificio.  Muniti di cuffiette con impostata la propria lingua ci siamo fatti ‘accompagnare’ dal personaggio di turno.  La voce narrante cambia di stanza in stanza, a seconda del protagonista che più la rappresenta.

I più piccoli saranno invece ‘accompagnati’ direttamente dalla voce di “Trazi”.  Questo amichevole fantasmino del castello che racconterà loro le avventure dei vari personaggi realmente esistiti.

Schloss Tratzberg

Le dimensioni del castello sono piuttosto contenute, magari ci si aspetterebbe qualcosa di diverso, più maestoso. Ma la sua bellezza risiede proprio nell’essere una piccola chicca molto ben curata, con stanze di uno splendore davvero unico.

Entrati nel cortile interno si è immediatamente colpiti dai colori dei decori color ocra sui muri. E’ una sensazione avvolgente e accogliente che difficilmente si riesce a provare in questi antichi edifici.

 

Schloss Tratzberg

Schloss Tratzberg

 

I corridoi al piano superiore hanno un loggiato ad archi che si affaccia sul cortile semplice e ordinato.

 

Le stanze sono l’una diversa dall’altra, ciascuna con le proprie particolarità in base alla destinazione d’uso. Sala da pranzo, soggiorni, camere, camerette, intarsi, vetrate… e per finire la fornitissima l’armeria. E’ molto difficile descriverle poiché ognuna ha un suo stile con una grandissima varietà di dettagli.

 

Schloss Tratzberg

Schloss Tratzberg

 

Il salone principale spicca per le decorazioni lungo tutta la superficie delle pareti e del soffitto: una meravigliosa pittura muraria che raffigura l’albero genealogico della casa d’Asburgo. 

Schloss Tratzberg

 

Un albero dai cui rami “nascono” figure umane e che rappresenta, appunto, la dinastia della famiglia. L’ultima tappa l’armeria, al pian terreno.

 

 

Un grazie doveroso va ai conti Enzenberg, gli attuali proprietari, per il loro sforzo nella conservazione di un gioiello così prezioso.

 

 

TIPS

COME ARRIVARE E QUANDO ANDARE:

Pochi minuti da Jenbach e si arriva al parcheggio principale gratuito.

Da qui , al costo di 3€ a/r , un trenino bianco e rosso accompagna i turisti lungo il percorso tortuoso attraverso un boschetto.   

L’arrivo è direttamente alle porte del castello. Il tragitto è fattibile anche a piedi ma la passeggiata è lunghetta e in salita; si può comunque decidere di prendere la navetta solo in andata. Adiacente al piazzale d’attesa c’è un’utilissima area giochi attrezzata (e ordinata, come ovunque in Austria).

Controllate di avere con voi dell’acqua e qualche snack perché in zona castello non ci sono punti di ristoro. In caso prendetevi un buon tè e una deliziosa fetta di torta al bar in prossimità del parcheggio. Così sarete sicuri di aver fatto scorta di energie (e non avrete fretta di scendere a valle troppo presto)

Schloss Tratzberg

 

Aperto da Marzo a Novembre con orario 10.00 – 16.00

Biglietto di ingresso € 13.50 per gli adulti

E’ possibile partecipare a veri e propri banchetti a tema, su prenotazione naturalmente.

Tutti i dettagli sul sito di Schloss Tratzberg

 

L’accesso all’interno del castello non è consentito agli animali domestici. Di fianco alla biglietteria però c’è un ‘alloggio’ pensato proprio per loro. (A prescindere se uno ritenga più o meno opportuno separarsi dal suo fedele compagno di viaggio, mi sembra un buon servizio)

Schloss Tratzberg

 

DOVE DORMIRE

Noi abbiamo scelto come base di pernottare a Natters, al Wirtzhaus Nattererboden” che mi sento di consigliare spassionatamente. Ambiente unico, ottimo cibo, fattoria didattica e dei proprietari fantastici hanno reso il nostro soggiorno un vero sogno. Un ambiente perfetto per le famiglie, con ogni comfort e da vivere in piena libertà.

Inoltre è un punto strategico per esplorare l’intero Tirolo e la Valle dell’Inn, con distanze tranquillamente percorribili in giornata.  

 

> PUO’ INTERESSARTI ANCHE “TIROLO COI BAMBINI” <<<

 

 

State pensando di visitare l’Austria ?

Allora visitate il sito  e troverete certamente molti spunti di viaggio oltre che informazioni utilissime per organizzarlo al meglio. 

Nello specifico www.tirolo.com >> Schloss Tratzberg

 

icon-car.pngKML-LogoFullscreen-LogoQR-code-logoGeoJSON-LogoGeoRSS-Logo
TRATZBERG

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

TRATZBERG 47.384900, 11.742800




Tirolo coi bambini: indimenticabile Wirtshaus Nattererboden

Dolcemente immerso nei boschi di conifere, Natters è uno dei villaggi d’incanto dell’Innsbruck ‘surroundings’. A breve distanza dal paesino, Wirtshaus Nattererboden si presenta come una graziosa struttura in tipico stile locale, gestita dai coniugi Albert in maniera eccellente con grandissima dedizione e cura. Gli interni in legno e le decorazioni in stile tirolese rendono l’atmosfera calda ed estremamente piacevole.

PicMonkey Collage1

PicMonkey Collage2

A noi è stato assegnato un appartamento delizioso, il più grande: angolo cottura, camera matrimoniale immensa e di nuovo un matrimoniale e due lettini al piano di sopra. Dalle grandi finestre un impagabile panorama sulla campagna circostante. E’ stato amore a prima vista!

Untitled design

DSC00069

Abbiamo avuto l’onore di parlare a lungo con Martina Albert, persona di grande disponibilità e cortesia.

Ci ha raccontato di come sia nato Nattererboden: negli anni ’70 non era altro che una dimora di campagna della Famiglia Albert, commutato a gasthof ( di cui mantiene ancora parte dei pregiati interni originali in legno lavorato) per poi iniziare l’espansione dagli anni ’80 e diventare pian piano ciò che è adesso: un hotel accogliente, confortevole, curato e versatile, ideale per un soggiorno lungo ma anche perfetto come location di eventi.

Qui si tengono meeting, compleanni, cene aziendali e fiore all’occhiello, dei matrimoni indimenticabili. Immaginate la scena degli sposi in carrozza, trainata da cavalli bianchi, arrivare lungo il sentiero fra boschi, prati verdissimi e montagne come cornice. L’aperitivo servito all’aperto di fianco all’area giochi, per la gioia di tutti i bambini ( e non solo…). Non sono forse presupposti per una cerimonia da fiaba?

E’ stato interessante parlare con Martina: con la sua calma contagiosa ci ha accompagnato in un tour nella sua fattoria, ‘Martina’s Bauernhof’, pensata e coltivata personalmente con amore. Lei si occupa di moltissime cose a Nattererboden ma prendersi cura degli animali la rende proprio felice. E si vede!

DSC00536
Martina’s Bauernhof – Nattererboden

Animali da cortile,galline, oche, papere. C’era un pulcino appena nato e un uovo in via di schiusura: che emozione quel buchetto nel guscio! Maiali, conigli, capre, pecore, alpaca, cavalli ed asini. Tranne gli equini, il resto degli animali è lasciato libero di gironzolare in piena libertà poiché il recinto è grandissimo e comprende anche parte del bosco adiacente.

PicMonkey Collage4DSC00544

Alcune razze sono ricercate e rare, come l’asino bianco ed i maiali maculati. Un micetto affettuosissimo e morbidissimo veniva a farci visita ogni giorno, miagolando teneramente alla finestra del nostro appartamento. Come non farlo entrare?

Su una cosa non vi è alcun dubbio: a Nattererboden tutti quanti, sia gli animali che persone, sono coccolati e trattati con estrema cura.

Veniamo adesso ai piaceri della tavola. Profumi e sapori della tradizione sono magistralmente combinati con piatti elaborati. Si possono gustare ottimi cibi tirolesi ma anche sontuosi piatti di pesce, il tutto di indubbia bontà e qualità. I prodotti utilizzati sono quelli locali, quando possibile direttamente della fattoria stessa.

E’ il Signor Albert ad occuparsi personalmente della cucina, instancabile, spadellando da mattino a sera con infinita passione. Eh sì, perché a Nattererboden il ristorante è aperto tutto il giorno, 7 giorni su 7 e per tutto l’anno! Perciò nessuna scusa, a Nattererboden  si mangia a qualsiasi ora.

PicMonkey Collage6

Vorrei spendere due parole anche sulle bevande, il vino in particolare. Martina ci ha riservato un trattamento d’eccezione accompagnandoci in un ‘caveau’ ricco di tesori preziosissimi: la cantina. Coi suoi oltre 300 anni (portati molto bene) è un cuore pulsante di eccellenza vinicola.

Qui si conservano moltissimi tipi di prodotti: vini commerciali, molte varietà locali, europee ed internazionali, dai più celebri italiani fino ai maggiori francesi. Tutti sapientemente organizzati e gelosamente custoditi. Un luogo surreale, felicissima di esserci stata.

DSC00641
Cantina

DSC00645

Passione, appunto, una delle parole chiave di questo meraviglioso viaggio in Austria. Ancora una volta il valore aggiunto è dato proprio dalle persone, dal loro impegno in una gestione familiare fortemente legata alla tradizione ma con un occhio sempre volto in avanti.

Qui la clientela è formata in gran parte da repeaters: famiglie che di anno in anno ritornano, come ad un appuntamento fisso perché Nattererboden ci si sente come a casa, solo più coccolati. La famiglia Albert diventa un po’ come dei parenti coi quali non vediamo l’ora di trascorrere del tempo durante le vacanze.

I bambini trovano tutto ciò di cui necessitano: parco attrezzato all’aperto, sala dei giochi all’interno, animali, natura, escursioni in pony… Qui siete certi di trovare tutto ciò che serve a una famiglia in vacanza.

Nattererboden, indimenticabile, ci sei rimasto nel cuore.

Famiglia Albert, un immenso GRAZIE per tutto : siete straordinari!

PicMonkey Collage

DSC00597
Nattereboden – parco giochi

Il periodo migliore per andare? Tutto l’anno.

Punto di partenza ideale per: sci, passeggiate, il Nattersee, Inssbruck e la valle dell’Inn e molto altro.

Indirizzo e contatti:

Natterer Boden 1 , A-6161 Natters/ Innsbruck in Tirol
Tel. +43 / 512 / 54 62 00
Fax +43 / 512 / 54 62 00-4
E-mail: wirtshaus@nattererboden.at
Sito web

< Accommodation sponsored by “Wirtshaus Nattererboden” >