A Vinci sulle orme di Leonardo | Travelbreath

 

MI PRESENTO, SONO LEONARDO

Leonardo da Vinci e stato uno scienziato, artista, inventore, ingegnere, studioso di anatomia e molto altro ancora. Ma prima di ogni altra cosa, un inguaribile osservatore.

Proviamo a immaginarlo, il piccolo Leonardo, sempre pieno di domande su tutto ciò che lo circonda. In particolare sulla natura. Ci piace pensare di vederlo passeggiare per la campagna coltivata a ulivi, con andatura leggera e naso all’insù. Un fascio di fogli sotto il braccio e una matita in mano pronto a trascorrere intere giornate a ritrarre animali, piante e paesaggi.

Uno che non si è mai stancato di conoscere cose nuove, di cercare spiegazioni a tutti i suoi ‘perché’ e di fare esperimenti.

Prendere appunti era fondamentale per poter fissare bene nella memoria ciò che vedeva e studiava minuziosamente. I suoi fogli erano pieni di schizzi, scritte e giochi di parole messi un po’ alla rinfusa. Certe volte scriveva al contrario o negli angolini per poter riempire ogni spazio vuoto del foglio (era piuttosto costosa la carta a quei tempi!).

Nei suoi dipinti compaiono quasi sempre sfondi molto ben delineati e paesaggi meravigliosi, probabilmente spesso proprio della sua amata Toscana.

Quindi, chi era Leonardo? Principalmente un instancabile curioso del mondo e un artista a tutto tondo. In poche parole, un vero genio.

leonardo da vinci

 

IL MUSEO LEONARDIANO

Oltre alla casa natale di Leonardo poco fuori città, il percorso espositivo si distribuisce principalmente in due edifici cittadini. Qui si possono trovare macchine, modelli, schizzi dell’artista e fedeli riproduzioni dei suoi disegni affiancati da animazioni digitali utili a comprenderne meglio il funzionamento.

Per rendere la visita ancora più completa e interattiva, al nano è stato il “GiocaMuseo”: un librettino ricco di spiegazioni, giochi, indovinelli da risolvere. L’ho trovato un contenuto molto prezioso perché oltre a rendere la visita ancor più completa e avvincente, può essere conservato a casa e sfogliato in qualsiasi momento. Così da tenere un pezzettino di Leonardo a portata di mano e far sì di tener vivo nel tempo il ricordo dell’esperienza a Vinci.

Che poi, vi assicuro, alcuni dei quiz mettono a dura prova anche noi adulti. Un’occasione in più per giocare tutti insieme.

 

Perciò, muniti di utilissimo GiocaMuseo , è partito il nostro tour sulle orme di Leonardo.

 Gioca Museo

 

Percorso espositivo

 

Palazzina Uzielli qui si trova la biglietteria e inizia il percorso. Troverete le sale dedicate alla macchine di cantiere, alla tecnologia tessile e orologi meccanici. Al piano superiore ospita inoltre una mostra sull’anatomia e lo spazio destinato alle attività di laboratorio.

 

Castello dei Conti Guidinelle varie sale della Rocca medievale sono allestite le sezioni dedicate ad architettura ed ingegneria oltre che delle macchine da guerra. La parte sicuramente più affascinante è la sezione del volo, con modellini in scala e la riproduzione di una vera e propria ‘macchina volante’ a grandezza naturale. Un’enorme coppia di ali appese al soffitto e sullo sfondo una vetrata con vista direttamente sulla campagna circostante che sembra quasi di vedere il marchingegno volare!

La mostra è allestita in vari piani e ogni sezione ha un tema diverso: sala della bicicletta, dell’ottica, delle acque…

Vi consiglio di salire i 102 gradini che portano alla sommità della torre : dalla terrazza panoramica lo scenario è davvero incredibile. Niente di particolarmente impegnativo, si può fare tranquillamente anche coi bambini.

castello conti guidi
panorama dalla Terrazza Panoramica

castello conti guidi

castello conti guidi

 

 

 

Casa natale di Leonardo ad Anchiano – si trova a pochi km da Vinci ed è raggiungibile sia in auto che a piedi dalla strada principale con una bella passeggiata (3km ca) sulle pendici del Montalbano. E’ qui che il 15 aprile 1452 nacque il genio conosciuto in tutto il mondo.

Qui si è invitati a scoprire i luoghi che Leonardo inseriva nelle sue numerosissime opere. Con l’aiuto della tecnologia sarà proprio Leonardo (o meglio il suo ologramma) ad accompagnarci fra immagini, ricordi e paesaggi rappresentativi della sua vita. www.casanataledileonardo.it

 

LA DOMENICA LEONARDIANA : GORGHI E TORNADI !

Ogni seconda domenica del mese il Museo Leonardiano propone interessanti attività per le famiglie.

E’ un’occasione davvero meravigliosa per imparare divertendosi e condividendo un momento giocoso coi vostri bambini.

Inoltre il personale del museo è gentilissimo e di una disponibilità unica. Marta e Anna sono state bravissime a coinvolgere grandi e piccini per prepararci all’esperimento del giorno: creare un vero e proprio tornado!

 domenica leonardiana

 

Come l’aria così l’acqua”

Acqua e aria sono i due elementi preferiti da Leonardo che li ha studiati a fondo scoprendo che in realtà sono molto simili. In effetti spesso si comportano allo stesso modo e nello stesso modo possono essere rappresentate.

Non vi svelerò come ci siamo riusciti altrimenti vi rovinerei il fascino della scoperta. Però posso darvi un consiglio spassionato : andate a sperimentarlo voi stessi e non ve ne pentirete!

Vi dico solo che il tempo è volato in compagnia di Marta, Anna e di una serie di oggetti con cui giocare ai piccoli inventori: barattoli, matite, colla, glitter, sapone, acqua

 

Non mi stancherò mai di ripetere quanto queste attività siano una vera risorsa di cui approfittare assolutamente. Sono momenti straordinari in cui ciascuno può esprimersi e mettersi alla prova in un contesto assolutamente positivo e di conviviale condivisione. Vedere gli sguardi dei bambini rapiti e interessati, golosi di informazioni ed eccitati nel realizzare con le proprie manine un piccolo capolavoro realmente funzionante.

Loro, curiosi del mondo, come dei piccoli Leonardo da Vinci.

 leonardo da vinci

 

Informazioni:

I laboratori della “Domenica Leonardiana” sono pensati per fascia d’età , anche se in realtà piuttosto ampia perciò troverete sicuramente quello che fa al caso vostro.

  • solo ingresso al laboratorio € 3.00 per persona

  • biglietto ingresso al museo (tariffe speciali per famiglie) + € 1.00 per persona partecipante al laboratorio

 

 

TIPS

  • DOMENICA LEONARDIANA : Scarica  QUI  la locandina con tutti gli appuntamenti !

 

  • Il Museo Leonardiano fa parte della rete “Museo Diffuso Empolese e Val d’Elsa” con interessanti itinerari sul tutto il territorio, anche e sopratutto per scuole e famiglie.

www.museiempolesevaldelsa.it  www.toscananelcuore.it

 

  • CELEBRAZIONI LEONARDIANE – negli anniversari legati alla vita di Leonardo da Vinci si terranno mostre, visite speciali, spettacoli e molte altre iniziative ( 08aprile – 2 maggio 2017 ).

 

Ulteriori informazioni sul museo e su Vinci le trovate su www.comune.vinci.it

 

#5 Viaggio Virtuale fra le blogger

Questo post fa parte del #ViaggioVirtuale organizzato con le altre blogger del gruppo Progetto Blog per festeggiare la Giornata Mondiale dell’Arte ed è patrocinato dall’ AIAPI (Associazione Internazionale Arti Plastiche Italia).

 

Siete pronti a partire? Ecco un viaggio fatto di link alla scoperta di tantissime altre storie d’arte e passione!

 

#1 In occasione del The World Art Day tre giovani artisti autodidatti ci dimostrano come il talento sia nulla senza il duro lavoro.  Da Frida Kahlo a Jean-Michel Basquiat, la storia dell’arte è piena di esempi di grandi artisti che hanno raggiunto la notorietà pur non avendo alle spalle una formazione artistica. Oggi vi vogliamo raccontare tre storie di artisti accomunati da due cose: l’essere degli Iperrealisti ed essere autodidatti.

 

#2  L’architettura è arte? Spesso si identifica la differenza tra l’architettura e l’arte come l’utilità contro la mancanza di essa. L’utilità più alta dell’architettura è quella di muovere qualcosa nel nostro profondo. L’architettura e l’arte

 

 #3 Quando l’arte si fonde con luci e colori: itinerario tra opere d’arte a cielo aperto.Itinerario tra le opere d’arte a cielo aperto più belle d’Italia: gli spettacoli e le manifestazioni che uniscono arte, luci e colori. Itinerario opere d’arte a cielo aperto

 

#4 Nel cuore di Roma, a pochi metri dal caos urbano, c’è un’oasi di pace: il giardino di Palazzo Venezia. Storia e architettura di questo cortile rinascimentale ed informazioni pratiche per visitarlo. Roma segreta: il Giardino di Palazzo Venezia

 

#5 Riflessione sul perché sia così importante nella società attuale festeggiare insieme l’arte (oppure sul delicato ruolo della ricerca artistica oggi). World Art Day : riflessioni di un artista

 

#6 Il cinema teatro Apollo dopo 100 anni va in pensione. Nel cuore di Forlì c’è un posto un po’ nascosto, ma che tutti conoscono, che dal 31 marzo 2017 ha chiuso definitivamente i battenti. E’ il Cinema Teatro Apollo – capolavoro del Liberty – che dopo 103 anni va in pensione! Il Cinema Teatro Apollo di Forlì

 

#7 Nella Fortezza Firmafede di Sarzana dal 18 marzo al 1 maggio sono esposte le macchine di Leonardo. Le opere realizzate seguendo i suoi progetti celebrano il genio di questo artista.  Le macchine di Leonardo in mostra

 

#8 Al giorno di oggi, grazie al mondo digitale tutti possiamo diventare non solo fruitori, ma anche promotori dell’arte. Chi gestisce il patrimonio artistico e culturale è cosciente e sa utilizzare questo enorme potenziale della rete? Con le nuove tecnologie tutti possiamo promuovere l’arte

 

#9 L’Arte è il mezzo più diretto per comunicare, e leggere, i mondi interiori nascosti in ognuno. Liberarsi all’arte apre la porta dell’Io, tant’è che esistono dei percorsi di terapia che la utilizzano potenziare l’individuo: si chiama arteterapia, e ve ne parlo nel “World Art Day.” Arteterapia: esplorare se stessi attraverso l’arte

 

#10 L’effetto che si ha appena si entra nella Tate Modern di Londra è dirompente: o la sia ama o la si odia. Per comprendere le opere custodite al suo interno ci vuole un grande lavoro di riflessione, ma non pensate che sia un museo riservato solo agli esperti di arte moderna La Tate Modern di Londra e le sue opere: impressioni di una neofita.

 

#11 E se mia figlia un giorno mi chiedesse di spiegarle cos’è l’arte? Ecco cosa direi… Mamma mi racconti l’arte

 

 

 

 

 

icon-car.pngKML-LogoFullscreen-LogoQR-code-logoGeoJSON-LogoGeoRSS-Logo
Vinci

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Vinci 43.781255, 10.923622

 

Sharing is caring
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://travelbreath.it/2017/04/15/leonardo-da-vinci-coi-bambini/

8 thoughts on “A Vinci sulle orme di Leonardo | Travelbreath

  1. Molto interessante, bellissima l’idea del percorso interattivo con il “Giocamuseo”! Ci andrò sicuramente con la mia famiglia. Secondo te qual’è l’età “minima” consigliata per poter apprezzare e seguire un minimo?

    1. Ciao Ilaria, sono molto felice che ti sia piaciuta l’idea. Per quanto riguarda Vinci ci sono attività dai 4 anni in su e ti dirò, anche la parte espositiva è molto coinvolgente. Comunque per i laboratori le ragazze sono bravissime a ‘calibrare’ in base ai bambini presenti. Nella locandina della Domenica Leonardiana sono indicate date, temi e fascia d’età di riferimento. Se vuoi puoi scaricarla dal post (in fondo) oppure controllare sul sito del museo. Noi ci torneremo di sicuro, probabilmente a giungo per una caccia al tesoro ad Anchiano. Grazie mille per il commento e se hai bisogno sono qua 😉

    1. Hai proprio ragione Lucia, è un modo straordinario di condividere momenti davvero costruttivi: si impara e ci si diverte un sacco! Ebbene sì, ammettiamolo, gli adulti sono coinvolti e divertiti almeno quanto i bambini. E’ proprio questo il bello 😉 Grazie mille del commento.

    1. Grazie Stefania, anche a noi piacciono moltissimo. Sinceramente da un po’ di tempo questa tendenza sta crescendo e le attività sono sempre più di qualità, e questo è davvero un ottimo segno. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *