Carnevale 2017 – dove e quando

 

Festività natalizie ormai archiviate (o quasi, salvo residui di calze di Befana qua e là) non ci resta che pensare a chi sta bussando alla porta: il CARNEVALE.

E’ senza dubbio il periodo più goliardico dell’anno, colorato, allegro festaiolo. Tradizione, passione, sacro e profano si fondono e danno origine a tantissime manifestazioni. Simili fra loro per certi aspetti, molto diverse per altri. Ciascuna località festeggia a modo proprio e con i propri caratteri distintivi.

 

 

Quale modo migliore se non iniziare questo viaggio con una nota golosa?

Camilla de La Cascata dei Sapori ci propone questa ricettina semplice e veloce, tipica proprio del periodo carnevalesco.

>> BUGIE DI CARNEVALE AL MOSCATO D’ASTI

Attenzione : potrebbero finire subito!

Photo Credit – Camilla Assandri | LA CASCATA DEI SAPORI

 

Carnevali d’Italia

Entriamo nel vivo e vediamo alcuni dei carnevali più particolari d’Italia

( non vorrei dire più belli per non far torto a nessuno, visto che ognuno è unico a proprio modo e l’impegno dietro le quinte è notevole per tutti )  

 

 

Allein (AO)

Allein è un piccolo comune alpino al centro della Valle del Gran San Bernardo. I figuranti sono vestiti da ‘Landzettes’, costumi che richiamano e rievocano le uniformi napoleoniche ai tempi della campagna d’Italia. Le Landzettes sono confezionate interamente a mano e adornate di lustrini, paiettes e perline. La manifestazione coinvolge tutti i villaggi della zona: gli abitanti ricambiano il divertimento offrendo cibi e bevande della tradizione.

www.comune.allein.ao.it 

C’è anche un museo dedicato : 

www.lovevda.it/it/banca-dati/8/musei-del-territorio/allein/museo-del-carnevale-della-coumba-freida/1650

Carnevale Allein
Photo Credit Agnieszka Stokowiecka – WWW.COMBINANDO.IT

 

Photo Credit Agnieszka Stokowiecka – WWW.COMBINANDO.IT

 

Ivrea (TO)

Celebre soprattutto per la ‘Battaglia delle arance‘ che rievoca la ribellione del popolo contro le armate del feudatario.

Qualche raccomandazione:

è vietato percorrere coi passeggini le aree interessate dalla battaglia (si capisce bene il perché);

attenzione alle arance, meglio coprirsi la faccia;

mettete il cappello frigio!

http://www.storicocarnevaleivrea.it/

Approfondisci con >> ARVEDZE A GIOBIA AD UN BOT!!!

 

 

Santhià (VC)

Dopo tre giorni di festeggiamenti si giunge al momento conclusivo col rogo del Babaciu (essenza stessa del carnevale).  Da non perdere la ‘Colossale Fagiuolata‘ del lunedì grasso !

Febbraio 26, 27, 28

http://www.carnevaledisanthia.it/

 

Sauris (UD)

E’ un carnevale che dura un solo giorno. Le maschere, quelle antiche, sono in legno. La festa culmina con la notte delle lanterne e successivo falò.

Febbraio 25

www.sauris.org

 

Castiglion Fibocchi (AR)

E’ un carnevale molto raffinato, dove figuranti indossano maschere barocche elegantissime sullo stile di quelle veneziane. Il segreto di questo carnevale è nell’atmosfera che si crea: conviviale, fantasiosa, ricca di passione e gioia, capace di coinvolgere chiunque.

Febbraio 12, 19

http://www.carnevaledeifiglidibocco.it/index.html

Biglietto € 7 (bambini fino a 6 anni gratuiti)

 

Cento (FE)

E ci domandiamo perché si è guadagnato l’appellativo do “Carnevale d’Europa” ?

Quello di Cento è un carnevale spettacolare, con carri giganteschi e appariscenti, dai quali vengono lanciati dolcetti e altri gadget. L’evento si conclude bruciando ‘Tasi‘ , il re della festa, a simboleggiare il Carnevale dato in fiamme.

Un ricco programma di iniziative collaterali consente di conoscere e apprezzare le risorse del territorio. Il carnevale di Cento, inoltre, ospita ogni anno personaggi famosi e dello spettacolo.

Febbraio 12, 19, 26 – Marzo 5, 12

www.carnevalecento.com

Biglietto € 15 (bambini <120cm gratuiti)    >> Richiedi il tuo COUPON SCONTO

carnevale di cento

 

Erbusco (BS)

A Erbusco il carnevale è una cosa seria! E’ un evento di comunità che si avvale del coinvolgimento delle associazioni presenti sul territorio. Maghi, giocolieri, serate musicali, stand gastronomici e molto altro ancora. 

Gennaio 31 – Febbraio 5, 6, 7, 8, 9, 12

http://www.carnevaledierbusco.it/CarnevaleErbusco/Home.html

Approfondisci con >> IL CARNEVALE DI ERBUSCO

 

Venezia (VE)

Il Carnevale di Venezia è un evento senza dubbio di stampo internazionale. Con una location così, potrebbe essere diversamente?  E’ una manifestazione di spettacolo, nel senso che qui non ci sono carri allegorici ma sono i personaggi ad essere protagonisti. Una città invasa da maschere elegantissime, sfarzose, agghindate di tutto punto con piume, gioielli, mantelli e accessori vari. Tantissimi colori sgargianti e atmosfera d’altri tempi. Questo (ma non solo) è il carnevale in laguna.

Febbraio 11, 12, 14, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28,29

www.carnenale.venezia.it

Approfondisci con >> CARNEVALE A VENEZIA 

VENEZIA COI BAMBINI: ISTRUZIONI PER L’USO 

CARNEVALE DI VENEZIA

IL CARNEVALE A VENEZIA RACCONTATO CON L E FOTO DELLE MASCHERE

 

Fano (PU)

Con la sua origine a metà del 1300 è indubbiamente il più antico d’Italia.

A far da colonna sonora, la musica arabita: gli strumenti sono ricavati da oggetti di uso comune come lattine, coperchi, caffettiere ecc.

Il programma è ricco di appuntamenti, fra cui il “carnevale dei bambini”.

Febbraio 12, 19, 26 

www.carnevaledifano.eu

Approfondisci con >> IL CARNEVALE DI FANO: COME TORNARE BAMBINI PER UN GIORNO

MA VAI A FANO…PER CARNEVALE!

  

Satriano (PZ)

Di tutti, forse il più singolare. Satriano è un paesino sull’Appennino lucano. Da tradizione – secolare – le persone si vestono da alberi, spuntano dal bosco e vanno bussando alle abitazioni. L’intento è di annunciare la primavera che sta arrivano. Col tempo è diventato anche un evento green, ovvero atto a sensibilizzare la tutela dell’ambiente. Vengono usati prodotti a km0, piantati nuovi alberi e così via.

Vuoi partecipare come ‘Rumita’ e farti portavoce del messaggio ecologista? Allora entra e segui le istruzioni 

Febbraio 25 e 26

www.alparcolucano.it

Approfondisci con >> INDOSSARE LA TRADIZIONE

 

Viareggio (LU)

Storia, maestria, passione, folklore e satira si fondono in un carnevale singolare, che non ha eguali. I mastri carristi sono fra i più capaci e quotati al mondo. Le loro creazioni, frutto di mesi e mesi di lavoro, sono di una presenza scenica incredibile. La singolarità di questi carnevale sta nei messaggi ben precisi di contesta, protesta e satira, anche politica. Qui tutto si può “dire”, tutto è concesso (o quasi).

Tutte le notizie del mondo finiscono a Viareggio. Sì, perchè per fare i grandi carri occorrono tonnellate di fogli di carta di giornale, impastati con la colla più semplice e naturale: acqua e farina

Febbraio 5, 12, 18, 26, 28.

Biglietto da €15 (controllare le varie tariffe sul sito

http://viareggio.ilcarnevale.com/

Approfondisci con >> VIAREGGIO E LA CITTADELLA DEL CARNEVALE

I CARRISTI DI VIAREGGIO E LA LORO GRANDE ARTE 

 Da non perdere, il Museo della Cittadella del Carnevale

 

Il Carnevale in Sicilia 

Anche in Sicilia il carnevale è la festa più esagerata dell’anno. Carri allegorici, danze sfrenate, coriandoli maschere. A proposito, conoscete  Peppi Nappa, Nannu e Nanna?

Poi a carnevale si sa, non si può proprio prescindere dai piaceri della tavola e dall’ottimo cibo, in vista della Quaresima che sta arrivando!

Tanti suggerimenti su dove e festeggiare, ricette da provare e notizie storiche nel post di Raffaella Saba

Volete saperne di più di ? 

Approfondisci con >>  IL CARNEVALE IN SICILIA 

Photo Credit WWW.CARNEVALETERMITANO.COM

 

Piccola curiosità : è’ stato presentato il francobollo (vedi foto) del Carnevale Termitano, il primo in assoluto della storia della manifestazione, il carnevale più antico di Sicilia. www.carnevaletermitano.com/il-francobollo.html

 

 

 

E per concludere, un ringraziamento sincero  a coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo post:

GRAZIE A TUTTI !  

 

 

 

 

 

Sharing is caring
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://travelbreath.it/2017/01/21/carnevale-2017-dove-andare/

9 thoughts on “Carnevale 2017 – dove e quando

  1. Davvero completa e ben fatta questa tua lista dedicata al Carnevale! Tra l’altro apprezzo moltissimo il modo in cui hai inserito anche le nostre esperienze “carnevalesche”, in una sorta di recensione\condivisione molto umana e veritiera!
    Mi hai dato anche diverse idee per una gitarella giornaliera 😉
    Claudia B.

    1. Grazie Claudia, mi fa molto piacere che ti sia piaciuto. Benone dai, allora alla prossima 😉 E buon carnevale! 🙂

  2. Bella questa carrellata di Carnevali Stella! Ho scoperto quello di Castiglion Fibocchi che non conoscevo e che mi ispira un sacco!

    1. Grazie Chiara, son proprio contenta che sia piaciuto. In effetti se ne scoprono delle belle 😉 Buon carnevale allora 🙂

  3. Ciao Stella!!! Ma uao quante belle scoperte carnevalesche mi hai fatto fare!!! Io conoscevo solo quelli più famosi, chiamiamoli così…oh beata ignoranza ahahah 😉 Ecco a cosa servono le amiche blogger!!! E più che altro sono rimasta sorpresa nel leggere del carnevale di Santhià. Ci abitano dei parenti di mio marito…oggi gli farò leggere questo articolo. Brava proprio una bella carrellata da cui prendere tanti spunti!!! Un abbraccio!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *