Dicembre, un mese di emozioni (e bilanci)

image_pdfimage_print

Il Natale, finalmente, è alle porte.

E’ così bella l’attesa, con la sua euforia, le luci allegre, gli addobbi colorati e tanta voglia di serenità. 

Una serenità che a volte fa fatica ad arrivare ma che ci piace rincorrere e, possibilmente, trovare. Per qualcuno è più facile, per altri meno ma il mio consiglio è di non smettere mai di cercarla, mai.

Scusate l’approccio un po’ filosofico al tema, probabilmente non è questo ciò che ci si aspetterebbe da un post natalizio. 

 

Dicembre è per me un mese di emozioni e di bilanci. Bilanci che, nello specifico di questo anno, sono molto positivi e tendono ad una  forte ripresa. Una crescita che aspettavo da tempo, una rinascita, in qualche modo, la coronazione del reinventarsi – per motivi di forza maggiore – .

L‘ottimismo ha la meglio e l’ultimo mese dell’anno serve, appunto, per mettere le basi di quello che verrà. Si raccolgono successi e fallimenti e si riparte con energia nuova. Le festività di aiutano in questo. Tanta allegria, voglia di stare insieme, di sorridere, sperare e fare progetti.

Quei progetti che sembravano impossibili, che pensavi non avresti avuto l’opportunità di mandare avanti, eccoli che prendono forma e vanno concretizzarsi. E’ una seconda occasione, non sempre ne abbiamo una, e io voglio cercare di viverla a pieno. 

Quindi, un Dicembre fatto di? Fondamentalmente di grandi e preziose emozioni.

Di condivisione. Di momenti vissuti Insieme, è questo il valore aggiunto per me. 

Giocare e rotolarsi nella neve fresca.

Godere della leggerezza dello stare nella natura, magari avvistando qualche animaletto del bosco (cosa non rara in queste zone)

Passare i pomeriggi o le serate lavorando feltro, fimo, carta, oggetti di riciclo e dar vita a qualche creazione (di dubbia estrazione artistica). Io e il ‘nano’. Si scrive “laboratori”, si legge “momenti condivisione e di cura del cuore”, impagabili, dal valore immenso.

Provare qualche nuova ricetta, un  dolcetto, una torta, del pane fatto in casa.

Guardare dalla finestra il cielo limpido, con le nubi che al tramonto si colorano di rosa acceso.

Uno dei momenti più attesi è quello della Festa di Natale a scuola. Per settimane i bambini preparano lavoretti e canzoncine, vestiti e sceneggiature. Provano parti e fremono emozionati, pensando a quel giorno in cui potranno mettere il tutto in scena davanti alle loro famiglie. Il mio cuore di mamma si gonfia di gioia e di orgoglio. A chi di voi, siate onesti, scappa mai una lacrimuccia? Fazzolettini a me! Scherzi a parte, l’emozione di quei momenti quando ero dall’altra parte del palco coi miei compagni di scuola, la ricordo e la sento tutt’oggi.

Andremo qua e là in cerca di regali, come negarlo, con bustine e pacchettini da sistemare sotto l’albero.

E poi… quant’è bello l’albero di Natale!

 

Generalmente non facciamo grandi viaggi in questo periodo, preferiamo spostarci in bassa stagione. Da un paio di anni però stiamo sperimentando un Natale un po’ meno convenzionale, alternativo a quello del ‘gran pranzo in famiglia’.

Ci concediamo eventualmente un weekend fuori porta. Lo scorso anno siamo stati due giorni a Montepulciano (vedi post “Il Villaggio di Babbo Natale” ). Ore 13:00 del 25 dicembre? Un hot-dog in piazza ad Arezzo. Se non altro originale, no? 

Quest’anno per Natale saremo nella Venezia e credo sarà un’esperienza magnifica.  Sono stata da piccola e ne ho dei ricordi vivissimi, come fosse ieri. E poi improvviseremo, come ci piace tanto fare, perdendoci in giro e lasciare molto al caso, tranne per qualche must. Andremo sicuramente a Murano, visiteremo l’isoletta e non ci perderemo la soffiatura del vetro.

Racconterò tutti, nei particolari, a chi avrà voglia di seguirmi.

Questo articolo fa parte del viaggio virtuale delle blogger del gruppo “Progetto Blog” su FB

A Dicembre abbiamo deciso di fare questo viaggio virtuale all’interno dei nostri blog per condividere e trasmettere emozioni positive. Vieni con noi ?

 

Viaggiando a testa altaLe emozioni di dicembre

GenitorialmenteI bambini e la magia del Natale

GirovagandoconstefaniaDicembre, un mese ricco di emozioni

The Daz BoxDicembre, il mese perfetto per viaggiare

La Liscia e la RicciaDicembre, un mese ricco di emozioni

Emotions MamyDicembre, un mese per diventar matti

Elisa e Dintorni BlogDicembre, le emozioni per un bambino

Smart MammaNatale tra gioia e nostalgia

MyFloreschicLa magia del Natale : profumi, emozioni, colori

Ladies are BakingLe Ladies fra profumi ed emozioni

 

Un caloroso abbraccio a tutti quanti ed un sincero augurio di tanta serenità.

Buone Feste!

 

 

 

 

 

 

Sharing is caring
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://travelbreath.it/2016/12/15/dicembre-un-mese-di-emozioni/

7 thoughts on “Dicembre, un mese di emozioni (e bilanci)

  1. Stella che bellissimo post…tanto emozionante!!! 😉 Mi hai trasmesso il calore di queste feste…stare insieme a chi amiamo condividendo una creazione, una ricetta o una passeggiata!!! E complimenti per il bilancio positivo…capisco bene la gioia che del rinascere!!! Un abbraccio!!!

    1. Grazie Carmen, è una gioia leggere questo commento. Sei gentilissima, davvero. Un caro saluto e Buone Feste! 😉

  2. Bellissimo post davvero! Ricco di tanti pensieri positivi e stimoli per ripartire con grande grinta e profonde motivazioni, che sono il motore di tutto quanto progettiamo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *